Home Chi siamo Eventi Mappa del Sito Contatti


Emma Squillaci
Il sindaco a cui dai del tu

Cassina de’ Pecchi entra a far parte della vita della mia famiglia nel 1982, quando i miei genitori – appena sposati – decidono di trasferirvisi. Io, invece, nasco due anni dopo (il 15 maggio 1984) e così ho anch’io la possibilità, fin dal terzo mese di vita, di godere di una delle diverse opportunità che la nostra cittadina mette a disposizione dei suoi abitanti: come nel caso di molti genitori lavoratori, anche i miei hanno dovuto prendere la decisione di iscrivere la propria figlia ad un asilo nido. Così a Cassina frequento l’asilo di via Radioamatori, la scuola materna, le elementari e le medie.

Fino ai 13 anni ho fatto ginnastica artistica con i colori dell’Artistica Cassina e dai 5 ai 14 anni ho frequentato i corsi della scuola civica di musica suonando prima il flauto dolce e poi, alle medie nell’orchestra della scuola, xilofono e percussioni (sempre seguita dal mitico Professor Padovani!).

Ho frequentato il liceo classico “N. Machiavelli” di Pioltello. Sono stata rappresentante di classe e di istituto e ho recitato nella compagnia filodrammatica del liceo. Gli anni del liceo sono stati fondamentali e mi hanno regalato le amicizie più importanti della mia vita.

Mi è sempre piaciuto essere indipendente – anche economicamente – dalla mia famiglia, ed è per questo che a partire dai 18 anni ho sempre svolto dei lavoretti: tra la fine del liceo e l’inizio dell’università ho fatto per due anni la commessa in un negozio di abbigliamento per bambini a Carugate, e durante l’estate ho lavorato per tre anni come promoter di un’agenzia di pubblicità a Milano.

Nel 2002 ho vinto la borsa di Studio “Donato Longo” destinata ogni anno agli studenti distintisi per il profitto e per l’attività di volontariato. Il premio consisteva in un viaggio di 3 settimane in Danimarca, in un campus estivo con ragazzi provenienti da 19 paesi del mondo.

Nel gennaio del 2003 sono stata ammessa tra i 210 giovani selezionati per partecipare a Roma alla Cig (“Convenzione Italiana Giovani sull’avvenire dell’Europa”, organizzata dal Dipartimento per le Politiche Comunitarie della Presidenza del Consiglio dei Ministri). Scopo del progetto era produrre idee sul rapporto tra i giovani e l’Europa, le riforme dell’Unione e il ruolo del nostro continente nel mondo.

Grazie a quelle occasioni ho capito che avrei voluto conoscere e studiare in modo più approfondito l’Europa e il mondo e così, dopo essermi diplomata, nel 2003 mi sono iscritta a Relazioni Internazionali all’Università di Pavia. In università sono stata rappresentante degli studenti e uno dei soci fondatori del circolo ricreativo-pub per studenti universitari “Radio Aut”, una delle esperienze più entusiasmanti dei miei anni a Pavia.

Nel frattempo nel giugno del 2004 mi sono candidata alle elezioni amministrative del mio Comune nella lista “Progetto Cassina – Sant’Agata” e sono stata eletta consigliere comunale con 129 preferenze.

Quando, nel novembre del 2006, il Sindaco Simona Ginzaglio mi ha nominata assessore con delega alle politiche giovanili e allo sport, ho scelto di lasciare Pavia e di tornare stabilmente a Cassina.

Nell’aprile 2007 mi sono laureata con lode in Relazioni Internazionali con una tesi in Studi Elettorali sul rapporto tra politica e televisione nelle campagne elettorali italiane. Nei mesi precedenti avevo lavorato all’Osservatorio di Pavia (Cares media research), prima con uno stage per l’università e poi come analista nel monitoraggio televisivo.

Grazie a questi studi e periodi di lavoro ho scoperto un forte interesse per il rapporto tra media e politica e per questo nell’autunno del 2007 mi sono iscritta al corso di laurea magistrale in Comunicazione Politica, presso l’Università Statale di Milano.

L’attività da assessore mi ha spinta a partecipare al corso di Alta Formazione per giovani amministratori locali su “Governo locale e Unione Europea” organizzato dal Novembre 2007 al Giugno 2008 dal Governo (Ministero per Affari Locali e Autonomie Regionali e Presidenza del Consiglio dei Ministri) e da ANCI presso la SP.I.S.A (Scuola di specializzazione in studi sull’Amministrazione Pubblica) nell’ambito del Progetto Opportunità per le Regioni in Europa: sono stata selezionata insieme ad altri 30 giovani amministratori del nord Italia per dare la possibilità alle amministrazioni locali di approfondire le conoscenze sul rapporto tra Europa e Comuni (reperimento di fondi, partecipazione a progetti, scambi internazionali) proprio investendo in formazione per gli amministratori più giovani.

Dal gennaio a marzo 2009 nei fine settimana ho poi partecipato insieme ad altri 50 amministratori under 40 provenienti da tutta Italia al corso di alta formazione politico-istituzionale per amministratori organizzato dall’associazione Eunomia di Firenze che ha previsto due unità tematiche: “Italia: verso quale democrazia? I nuovi partiti” e “Ambiente Energia e Territorio”, durante il quale abbiamo potuto approfondire – grazie all’intervento di molti esperti – le tematiche del risparmio energetico e della gestione sostenibile dei territori comunali.


Inserisci una segnalazione




APPROFONDIMENTI