Progetto Cassina-Sant'Agata
Abbiamo un futuro in comune
Lavorare insieme per il bene comune
Siamo in grado di farlo?
La situazione politica sia a livello nazionale sia per quanto riguarda Cassina ci interroga sul significato e sulla portata del nostro impegno politico. Perche' lo facciamo, come lo vogliamo fare e siamo in grado di farlo? Nella risposta a queste domande ci sono le basi del nostro progetto per il futuro.

Una amico che da sempre fa volontariato a Cassina de' Pecchi, che da sempre partecipa alla vita politica del nostro paese, che non ha mai detto di no quando qualcuno gli ha chiesto di impegnarsi maggiormente, che ha sempre agito con decisione pur accettando i punti di vista diversi dal suo, mi ha scritto un messaggio che deve farci pensare:

Ciao Marcello, partendo dal no in toto al PGT di D’Amico dobbiamo passare, come in tempi non sospetti dissi, a delineare le nostre proposte. Occorre palesare pubblicamente le nostre ipotesi di intervento urbanistico sul territorio. Questo ci permetterebbe di confrontarci con i futuri soggetti di coalizione e di dimostrare la nostra visione di paese, ma per fare cị occorre lavorare sul futuro e non solo sul presente e per questo dobbiamo confrontarci sulle ipotesi di piano con quanti vogliono il bene del paese, chiamando tutti i cittadini, gli iscritti e i direttivi dei partiti e delle associazioni a svolgere un ruolo fattivo fin qui molto scarso: siamo in grado di farlo?

Devo ammettere che la domanda mi ha spiazzato: siamo in grado di farlo?

Non si tratta solo di avere le idee giuste e il desiderio di costruire un paese dove sia bello vivere, si tratta anche e soprattutto di impegno e di avere la forza, le capacita' e la volonta' di farlo.

E la domanda non riguarda solo me che sono il capogruppo del Progetto Cassina-Sant'Agata e il Segretario del Partito Democratico, riguarda tutti quelli che hanno a cuore il bene comune e che soffrono nel vedere il nostro paese, intendendo sia Cassina de' Pecchi sia l'Italia, maltrattato. Siamo in grado di farlo? Abbiamo la forza per farlo? Abbiamo le capacita' per farlo? Abbiamo la volonta' di farlo?

L'alternativa del disimpegno, del pensare solo ai fatti propri, e' allettante, evita fatica e delusioni. E' allettante davvero, ma porta allo sfascio, la storia di questi anni ne e' la riprova.

Personalmente credo che non ci possiamo tirare indietro, e' il nostro paese, e' il paese dove abbiamo deciso di far crescere i nostri figli. Personalmente non mi tiro indietro e so che anche chi mi ha sollecitato a rinnovare il mio impengo non lo fara'. Questo e' essere una comunita', lavorare insieme per il bene comune.

Marcello Novelli, 28 Marzo 2013


Manda un commento all'articolo*

* I commenti non saranno pubblicati sul sito.

Nome

Email

Commento


Condividi con i tuoi amici su Facebook
<-- Torna alla Pagina
Marcello Novelli
28 Marzo 2013