Progetto Cassina-Sant'Agata
Abbiamo un futuro in comune
Aspettando il Natale
Gli eventi natalizi organizzati (o meglio patrocinati) dall'Amministrazione
L'opuscolo comunale, oltre ad essere arrivato in ritardo nelle caselle dei cassinesi, da un'idea dell'offerta culturare a Cassina: da un lato le associazioni con tante iniziative, dall'altro l'Amministrazione comunale che si limita a "patrocinare" senza organizzare niente.

Venerdì 6 Dicembre ho ricevuto per posta l’opuscolo del Comune di Cassina De Pecchi che presenta le iniziative e gli eventi natalizi "promossi e patrocinati" dall’Amministrazione Comunale, dalle Associazioni e dai Commercianti. Le iniziative sponsorizzate nel pieghevole naturalmente ruotano intorno al momento della festività e si dividono fra cene, saggi delle scuole, concerti e il classico mercatino del 23 Dicembre.

Senza nulla voler togliere alle Associazioni, che sono le uniche ad essersi spese per queste iniziative (mi chiedo infatti, dove sta il contributo concreto dell’Amministrazione), leggo che il primo evento e forse il più importante dal punto di vista pratico è già passato. Il 5 Dicembre, il giorno prima dell’arrivo dell’opuscolo nelle caselle postali dei cassinesi o almeno nella mia casella a Sant’Agata, è stata organizzata una cena di beneficenza di raccolta fondi a favore della Croce Bianca per la campagna sulla nuova ambulanza. Non solo.

Confrontandomi con conoscenti e amici ho scoperto che in alcune zone di Cassina al 7 Dicembre l’opuscolo ancora non è arrivato. Non si chiede molto, ne si vuole colpevolizzare nessuno, almeno vigilare e controllare sulla corretta consegna di questa come altre comunicazioni, che immaginiamo non sono realizzate certo a costo zero.

Lo sforzo che ha fatto l’Amministrazione Comunale in termini di ideazione e organizzazione degli eventi legati al Natale mi sembra minimo. Stiamo parlando di 10 giorni e 16 iniziative tutte lasciate alla buona volontà delle realtà del territorio. 6 pranzi e cene (gestite dal Centro Diurno per Anziani), 5 saggi e concerti (protagonisti la Scuola di Musica, la Provincia di Milano e l’Orchestra del Conservatorio di Milano), 3 sole iniziative per i più piccoli (Babbo Natale nelle scuole grazie ai nonni, i racconti in Biblioteca e la premiazione dei Presepi).

Per fortuna si fa il botto a fine anno. Il Cenone, indovinate organizzato da chi? Dal "Paolo Borsellino", tanto per non perdere l’abitudine.

Andrea Parma, 7 Dicembre 2012


Manda un commento all'articolo*

* I commenti non saranno pubblicati sul sito.

Nome

Email

Commento


Condividi con i tuoi amici su Facebook
<-- Torna alla Pagina
Andrea Parma
7 Dicembre 2012