Progetto Cassina-Sant'Agata
Abbiamo un futuro in comune
Un'altra scusa per non discutere
Le opposizioni abbandonano l'aula e non partecipano ai lavori sui riequilibri
La volta scorsa abbiamo rinviato il punto sul bilancio perche' avevamo compiuto degli errori formali e la documentazione e' arrivata in ritardo rispetto ai tempi previsti dai regolamenti. Ieri sera ci aspettavamo una discussione serrata sui contenuti della variazione che stavamo approvando. Invece con una scusa le opposizioni abbandonano l'aula e evitano la discussione.

Ieri sera, Lunedi' 29 Settembre 2014, si e' tenuto il Consiglio Comunale per approvare lo Stato di Attuazione dei Programmi e il Rieqilibrio di Bilancio 2014, un importante passaggio per verificare che quanto previsto nel Bilancio di Previsione si sia poi avverato e per verificare che i programmi dell'Amministrazione siano poi stati effettivamente realizzati.

Questo punto doveva essere discusso nel Consiglio Comunale del 24 Settembre 2014, ma siccome un documento, il Parere del Revisore dei Conti, e' arrivato dopo il limite massimo per il deposito della documentazione e ci sono stati degli errori di trasmissione della documentazione ai consiglieri comuinali, abbiamo rinviato il punto per dare il giusto tempo per studiare le carte.

Cosi' ieri sera, in qualita' di Assessore al Bilancio, avevo preparato una nutrita relazione per parlare del motivo per cui il Revisore dei Conti ha chiesto approfondimenti prima di dare il proprio parere, di come abbiamo impegnati i primi fondi per coprire le cause legate ai cimiteri, di come abbiamo risparmiato soldi in alcuni appalti e abbiamo deciso di impiegarli per la manutenzione del patrimonio, di come la spesa per il personale si sta modificando tanto che un importo ci circa 70.000 Euro e' stato spostato dal personale dipendente al personale precario, di come la variazione abbia impattato pesantemente l'area dei servizi sociali e di come abbiamo trovato fondi per affrontare le domanda di supporto, sopprattutto per quanto riguarda i minori a disagio e la disabilita'.

Mi ero preparato anche ad affrontare domande pungenti e a raccogliere suggerimenti, mi ero preparato ad un dibattito lungo su come nonostante le nostre buone intenzioni non siamo ancora riusciti a realizzare il cambiamento che abbiamo in mente. Ci eravamo preparati ad una discussione, la prima per questo nuovo Consiglio Comunale.

E invece no, siccome e' stata data una comunicazione sulla questione dell'acqua del rubinetto nelle mense delle scuole (questione dibattuta lungamente su Facebook), prima che il Consigliere Andrea Maggio potesse leggere la sua interrogazione sullo stesso argomento, non senza dimostrare la propria contrarieta', le opposizioni, sia Uniti per Cassina sia il Movimento Civico, si sono alzate e hanno abbandonando l'aula, non partecipando ai lavori sul riequilibrio di bilancio.

Noi abbiamo proceduto comunque alla presentazione del punto, ma non c'e' stata discussione e si e' vanificato quel principio della democrazia dove c'e' una maggioranza che propone e un'opposizione che controlla la proposta, chiede chiarimenti e discute le questioni.

Detto questo, la sensazione che ho avuto io e' che ancora una volta le opposizioni abbiano trovato una scusa per non dibattere. Non so quale possa essere il motivo, impreparazione sui punti, poca voglia di entrare nel merito (tra l'altro ieri sera c'era poco pubblico), una tattica di opposizione che evita il confronto in Consiglio Comunale per poi andare a lamentarsi altrove.

Non so davvero perche' abbiano deciso di non partecipare alla discussione, in ogni caso, credo che ieri sera le opposizioni abbiano giocato l'ultima carta per evitare il confronto, hanno fatto gli offesi e se ne sono andati prima ancora di cominciare. Va bene, una volta ci puo' stare, ma la prossima volta non avranno scuse e dovranno dimostrare che tipo di opposizione sono in grado di fare.

Marcello Novelli, 30 Settembre 2014


Manda un commento all'articolo*

* I commenti non saranno pubblicati sul sito.

Nome

Email

Commento


Condividi con i tuoi amici su Facebook
<-- Torna alla Pagina
Marcello Novelli
30 Settembre 2014